Organizzazione della Cooperativa

Struttura

 

L'Assemblea dei Soci della Cooperativa elegge ogni tre anni il Consiglio di Amministrazione, che al suo interno elegge il Presidente Legale rappresentante.

La struttura della Cooperativa prevede due principali livelli organizzativi: l’ Area Organizzativa (o Uffici Interni) e l’Area Operativa (o Intervento territoriale).

Area Organizzativa

l’Area Organizzativa (o Uffici Interni) è a sua volta organizzata nelle seguenti unità, per ognuna delle quali è stato individuato un responsabile :

 

  • Amministrazione del personale e contabilità

  • Gestione delle Risorse Umane

  • Comunicazione e Promozione

  • Sistema di Qualità

 

Area Operativa

 

l’Area Operativa comprende diversi settori d’intervento, in funzione della richiesta del committente e del territorio in cui si opera :

AREA INFANZIA
  • Asili Nido Comunali

  • Nidi Familiari – Tagesmutter

  • Centro per il bambino e la famiglia – Ludoteca

AREA MINORI E FAMIGLIA
  • Servizi educativi a domicilio per minori a rischio di disagio psico-sociale

  • Servizi di tutela per minori e adolescenti

AREA ANZIANI
  • Servizi di assistenza domiciliare

AREA DISABILI E DISAGIO PSICHICO ADULTI
  • Servizi di assistenza domiciliare

AREA FORMAZIONE
  • Corsi di qualificazione e aggiornamento per personale educativo, assistenziale e Tagesmutter

  • Borse Lavoroper giovani e adulti con difficoltà di inserimento lavorativo ( Municipio III)

  • Consulenza di progettazione, accreditamento e avvio di servizio semiresidenziale e residenziale per disabili gravi

  • Tutoraggio intercooperativo e di formazione di impresa

AREA SERVIZI AL CITTADINO
  • Sportelli informatividi orientamento e consulenzapsicologica per il cittadino e perla famiglia:

  • Centro Penelope3 (Roma), Servizio di segretariato sociale del Comune di Castelnuovo di Porto e del Comune di Albano Laziale

AREA PROGETTAZIONE

  • Progettazione e consulenza in ambito nazionale ed europeo

Ogni servizio ha una èquipe in cui si distinguono i seguenti ruoli professionali:

 

IL COORDINATORE è responsabile del Servizio e del progetto complessivo di aiuto rivolto all’utente; elabora, dove richiesto, in condivisione con il committente, il piano d’intervento di base per ogni utente e nel corso del tempo ne verifica l'efficacia. E’ affiancato nei servizi più numerosi dall’Aiuto Coordinatore nell'elaborazione degli orari di lavoro e nella gestione dello sportello telefonico per gli operatori e per gli utenti. Inoltre gestisce le riunioni periodiche di coordinamento e di supervisione (la dove è prevista) con gli operatori.

 

L'AIUTO COORDINATORE (dove occorre) è incaricato di collaborare all’organizzazione e alla programmazione delle attività dei turni e con il coordinatore all’individuazione e realizzazione degli obiettivi del progetto individuale e alla verifica del loro raggiungimento.

 

 

GLI OPERATORI sul territorio sono i lavoratori che effettuano direttamente la prestazione. Possono avere diverse professionalità, a seconda del tipo di servizio.

Le figure professionali maggiormente presenti attualmente sono:

  • Assistente sociale

  • Psicologo

  • Educatore professionale

  • Assistente all’infanzia

  • Mediatore culturale

  • Animatore socio-culturale

  • Operatore Sociale

  • Operatore Socio-Sanitario (OSS)

  • Assistente Domiciliare e dei Servizi Tutelari (ADeSt) e/o qualifiche equi

Home